Dove il cuore si allarga …

Salve a tutti ! Il mio angolino e’ stato un po’ silenzioso ultimamente, ma un motivo c’e’ 🙂

Finito il lungo weekend delle case antiche, che per altro e’ stato un successo ed un gran divertimento ( circa 200 persone in due giorni, molte delle quali desiderose di parlare con noi, di chiedere sapere e conoscere ) abbiamo deciso di regalarci una settimana ‘on the road’ prima di mettere a riposo il camper per l’inverno. Lunedi sera siamo partiti con un unica direzione in mente : il nord.

Tre anni fa, subito prima di trasferirci abbiamo fatto un viaggio da Roma a CapoNord che ci ha permesso di vedere tutta la Finlandia ma soprattutto di visitare la Lapponia. Io personalmente sono rimasta stregata da queste terre, selvagge e bellissime, dove noi ‘umani’ siamo ancora ospiti e non padroni. Dove le renne invadono allegramente le strade, dove la taiga lascia spazio alla spoglia ma ricchissima tundra, dove il panorama e’ infinito e il cuore si apre e si allarga sempre piu’ e si puo’ assaporare a pieno la parola piu’ dolce : liberta’.

Ovviamente avendo solo una settimana a disposizione non potevamo allontanarci piu’ di tanto, cosi’ ci siamo limitati alla lapponia finlandese, arrivando da est a Kemijarvi e tornando dal centro passando per Rovaniemi. Personalmente noi preferiamo la parte orientale, piu’ vera di quella centrale ricca di spunti turistici, non da ultimo il commercialissimo villaggio di Babbo Natale. Tre anni fa andammo per curiosita’, quest’anno ci siamo limitati ad una visita al ‘Santa Village’ per rifare la foto con Babbo Natale insieme a Jimmy. I ragazzi, ormai grandi, sono stati molto critici vedendo la quantita’ di roba scadente e costosa in vendita nei vari negozi, nessuna traccia del vero artigianato lappone e Sami o quantomento Finlandese, solo scadente chincaglieria. L’accampamento Sami ricostruito ( e che questa volta abbiamo visitato per poter fare qualche domanda sull’allevamento delle renne ) e’ stato un ottimo spunto per un parallelo fra la popolazione Sami ed i nativi americani ed australiani, tutti popoli che sono stati privati delle loro tradizioni e dei loro modi di vita nel nome di un progresso unidirezionale, voluto da pochi ed imposto a molti che ormai lo accettano come dato di fatto.

Comunque abbiamo avuto una settimana di tempo incredibile, sereno e quasi primaverile , ma con i colori, gli odori ed i sapori dell’autunno, una bellezza quasi inaudita, e la gioia di camminare nei boschi, sulle rive dei tantissimi laghi, di ascoltare il silenzio e di incontrare animali selvatici … ed ora il piacere di ricordare e sognare il prossimo viaggio sul tetto del mondo ….

DSC_0118 DSC_0116 DSC_0226 DSC_0281 DSC_0295 DSC_0157 DSC_0409 DSC_0356

 

 

Annunci

2 thoughts on “Dove il cuore si allarga …

  1. Ciao Flavia!
    Il tuo post mi ha fatto venire voglia di rifare le vacanze…che posti bellissimi! Le mie bimbe sarebbero felicissime di vedere l’aurora boreale, scoprire i boschi delle renne e degli gnomi ( abbiamo un paio di libri sull’argomento e ne vanno matte)…
    Ah, ho pubblicato le mie vicende di allattamento, se ti interessa, passa a leggerle!
    A presto, Flavia

    Mi piace

  2. Ciao Flavia, é arrivata la vostra cartolina con Santa!! Grazie per la bella sorpresa!
    Anche qui, finalmente, le giornate sono diventate piú belle, con sole e caldo, ovviamente solo durante la giornata, mentre di sera e di notte fa fresco. Ma dopo questa non-estate ci voleva proprio!! 🙂
    Buon weekend,
    Sybille

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...